Anno 2018

Data progetto: Agosto 2019

Ci attendevano alcune novità di un certo rilievo:

  • un nuovo asilo da inaugurare;
  • corso di primo intervento sanitario tenuto da alcune dottoresse italiane che operano in una loro clinica situata in un villaggio a circa 30 minuti d’auto e che lavorano a favore della popolazione locale;
  • dei locali per i quali abbiamo fatto convenzione ottenendo la disponibilità di tre alloggi per i prossimi futuri volontari.

PER APPROFONDIMENTI: REPORT MARZO 2018

I numeri che dimostrano la notevole operatività della nostra associazione in terra d’Africa in questi dieci anni:

  • manteniamo ben 11 asili;
  • i bambini sono circa 1200;
  • le maestre che siamo impegnati a contribuire sono 46;
  • i volontari che sino ad ora ci hanno accompagnato nei viaggi effettuati negli ultimi due anni sono circa 30;

Numeri inimmaginabili almeno per le nostre possibilità ottenuti grazie ai vostri contributi e soprattutto al vostro accreditamento all’associazione del 5 per 1000

Juma Le Casette: i volontari hanno finalmente degli al-loggi fissi! Sono finalmente pronte le camere Le Casette, piccolo complesso alberghiero e di ristorazione coordinato da Juma, nostro referente sul posto. I volontari, da ora in avanti, avranno la possibilità di alloggiare in questo bellissimo spazio e non solo, la struttura è aperta tutto l’anno anche ai turisti. Parte del ricavato annuale andrà alla nostra associazione, quindi agli asili ed ai nostri bellissimi bambini.

Il pollaio: ancora una volta, l’onore di poter misurare i perimetri di uno spazio pieno di arbusti ed immaginare un pollaio, è stata un’emozione da brividi.Il tempo, a Zanzibar, scorre lento, ma l’immaginazione e la creatività superano ogni cronometro. Dopo pochi mesi, la struttura che avevo immaginato è lì, pronta ad accogliere galline e le loro uova, il cui ricavato sarà devoluto interamente alla nostra associazione.

Gli asili: partire in picco-lo gruppo mi ha dato la pos-sibilità di non essere solo a contatto con la mia emozio-ne e la voglia di fare, ma di conoscere gli aspetti tecnici, organizzativi, di analisi delle esigenze e dei bisogni del po-sto. I lavori di manutenzione previsti sono stati effettuati quasi nella loro interezza, ed un nuovo ciclo di bisogni sor-ge all’orizzonte di ogni asilo. Soffitti, controsoffitti bucati, cisterne per l’acqua, finestre: problemi che saranno risolti nel più breve tempo possibile grazie al contributo di soci e donatori.

Nel report Ottobre 2018, si riporta principalmente la manifestazione con partecipazione delle autorità e del villaggio del nuovo asilo di Uzi.

PER APPROFONDIMENTI: REPORT OTTOBRE 2018

  • Condividi