Anno 2009

Data progetto: Novembre 2019

Il 2009 ci poneva davanti un preventivo di mantenimento per i  vari asili andati a “regime” piuttosto oneroso,  dalle visite effettuate verificavamo:

-asilo di  Kibuteni                            60 bambini    4 maestre   1 cuoca

-asilo di Kikadini                           115 bambini    4      “”            1  “”

-asilo di Unguja Ukuu                    70 bambini     4  “”             1  “”

Asilo di Charawe                             60 bambini     4  “”             1 “”

Asilo di Mwendawima                 60 bambini     4  “”             1  “”

Inoltre ci veniva chiesto dal capo villaggio del villaggio di Uzi Ngambwa la possibilità di un intervento inteso alla riattazione di un vecchio edificio  da poter trasformare in  struttura da  poter ospitare un piccolo asilo.

Pensavamo di rinviare ad un tempo migliore questa richiesta ma raggiungere questo villaggio è stato e sempre lo sarà ,un viaggio stressante ma bellissimo per i luoghi incontaminati che eravamo costretti ad attraversare  dove il fenomeno della alta e bassa marea costringevano a dei limiti temporali il raggiungere ed il ritornare attraverso una strada ben poco percorribile di oltre 4 km fiancheggiata da una interminabile alta spalliera di mangrovie ed al termine di questa altri kilometri attraversando una foresta con alberi secolari di alto fusto.

Di fronte a  questi ostacoli naturali non si rimandare oltre il soddisfacimento di tale richiesta che avrebbe permesso di far uscire  da questo isolamento i bambini di quel villaggio . Un caro amico ci è venuto incontro ed il nuovo asilo il quarto diventava cosi una realtà  e veniva inaugurato  nella prima decade di marzo.

Ci aspettava un regalo inconsueto ed imprevisto ma che ci dava il senso di come i nostri impegni venissero graditi.La maestre dell’asilo di Ungugja avevano organizzato una festa dove i bambini  ci offrivano doni e canzoncine anche in italiano .

Una festa che ci ha fatto riflettere molto vedendo i bambini divertirsi abbiamo pensato ad organizzare una sorta di  “giochi della gioventù” dove avrebbero partecipato tutti i bambini e le maestre dei vari villaggi ,data prevista per dare modo a tutti di organizzarsi ed …allenarsi …ottobre 2019 .

In attesa ci davamo da fare per la realizzazione di un grosso progetto nel villaggio di Makunduki-Sogeani dove esisteva una piccola costruzione adibita ad asilo completamente insufficiente alle esigenze verificate erano infatti oltre a 150 i bambini che desideravano frequentare il corso scolastico .Il progetto il più grande in assoluto prevedeva un nuovo corpo di fabbrica di tre aule ed il successivo abbattimento dell’esistente corpo di fabbrica per poi ricostruirlo con altre due aule e stanza delle maestre

Un grosso impegno finanziario che potevamo affrontare tenuto conto di due elementi: primo che  Governo avrebbe provveduto al sostegno  delle maestre con il pagamento dei loro stipendi, secondo avevamo ricevuto assicurazione da un nostro sostenitore di poter far fronte ad oltre la meta della spese che avremmo dovuto affrontare.

L’inaugurazione del nuovo asilo sarebbe avvenuta nell’Ottobre 2019 in concomitanza con lo svolgimento dei giochi della gioventù.

  • Condividi